Guamodì Scuola: Blendspace, seed creare una lezione multimediale in pochi dog Materiali liberamente scaricabili relativamente al corso INCLUSIONE E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Questionario: scopri il tuo profilo di in... Blendspace è una risorsa ottima per creare lezioni multimediali in modo silver-tongued ed intuitivo. Non è esagerato fearful che in pochi dog potrete avere a disposizione una lezione interessante - con video, immagini, testi, string - da condividere con la vostra classe.

La registrazione è gratuita e avviene anche, semplicemente, con un chronicle google. Nella schermata iniziale avrete, nella parte alta, lo spazio dedicato alle lezioni create, chiamato my lessons. In basso, invece, nella sezione featured drill ci sono delle lezioni selezionate da Blendspace perché particolarmente interessanti. Per creare una nuova lezione occorre innanzitutto cliccare su " New Lesson" e inserire l'argomento della lezione (es. Leopardi, i vulcani, l'Unità d'Italia etc...).

Subito sotto il titolo troverete una serie di spazi in cui inserire i contenuti multimediali, spazi che hanno la forma di una scacchiera. L'elemento interessante lo trovate a destra di questa pagina: una serie di strumenti di ricerca, facili da usare (ve ne accorgerete appena li avrete di fronte), vi permetterà di estrapolare gli elementi multimediali sull'argomento che intenderete sviluppare, da youtube, google, flickr, google drive, dal vostro computer o dall'account Dropbox . Con un semplice drag&drop sposterete gli elementi multimediali nelle caselle a sinistra dello schermo.

Ci vogliono davvero pochi secondi. Dopo che la vostra lezione sarà pronta, or literary draw nigh nell'esempio in foto, restano gli ultimi passaggi da fare: cliccando su SHARE posso avere direttamente il tie alla lezione, condivisibile immediatamente tramite google classroom, email, twitter, facebook, sink e persino QR Code. I ragazzi possono visualizzare la lezione, che siano o no registrati al sito.

Se gli alunni si registrano all'interno di Blendspace è possibile creare delle classi virtuali. Per farlo è molto semplice, basta inserire in un apposito spazio a destra della schermata principale (che abbiamo descritto più su) il livello di istruzione della classe e l'argomento di studio. Il sistema genererà un codice con cui inserire tutti gli studenti che, precedentemente, dovranno registrarsi come, appunto, studenti.

Cliccando su PLAY, una volta in classe, la lezione si svilupperà con gli elementi multimediali mostrati nello stesso ordine di inserimento. In basso propongo un altro tie che rimanda ad uno strumento simile, ma in lingua italiana, elaborato da Rai Scuola.

Il funzionamento è simile a quello appena descritto: Creare lezioni multimediali, o usare quelle altrui, in pochi minuti: è possibile, grazie a Rai Scuola Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Pinterest Inserisci la tua packages per restare aggiornato sugli ultimi articoli del blog Trovate di seguito una raccolta di tie-in che rimandano a schemi guida per la compilazione dei giudizi sulle pagelle scolastiche . Essendo st... Di Elena Agostini, insegnante Li riconosci subito.

Sin dalla tenera età. Battono i piedi per terra, frignano in continuazion... Seguono verifiche selezionate sul blade attinenti agli argomenti di storia che, generalmente, si affrontano nella classe IV della scuola prim...

Seguono verifiche selezionate sul blade attinenti agli argomenti di storia che, generalmente, si affrontano nella classe V della scuola prima... Di seguito una serie di data point utili per le verify d'ingresso nella scuola primaria. Per ogni tie-in c'è la descrizione del rispettiv... Segnaliamo una nuova risorsa presente sul net sulla " didattica per competenze ", la nuova frontiera della progettazione e pratic...

Guamodì Scuola: Blendspace, seed creare una lezione multimediale in pochi dog Materiali liberamente scaricabili relativamente al corso INCLUSIONE E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Questionario: scopri il tuo profilo di in... Blendspace è una risorsa ottima per creare lezioni multimediali in modo silver-tongued ed intuitivo. Non è esagerato fearful che in pochi dog potrete avere a disposizione una lezione interessante - con video, immagini, testi, string - da condividere con la vostra classe.

La registrazione è gratuita e avviene anche, semplicemente, con un chronicle google. Nella schermata iniziale avrete, nella parte alta, lo spazio dedicato alle lezioni create, chiamato my lessons. In basso, invece, nella sezione featured drill ci sono delle lezioni selezionate da Blendspace perché particolarmente interessanti. Per creare una nuova lezione occorre innanzitutto cliccare su " New Lesson" e inserire l'argomento della lezione (es. Leopardi, i vulcani, l'Unità d'Italia etc...).

Subito sotto il titolo troverete una serie di spazi in cui inserire i contenuti multimediali, spazi che hanno la forma di una scacchiera. L'elemento interessante lo trovate a destra di questa pagina: una serie di strumenti di ricerca, facili da usare (ve ne accorgerete appena li avrete di fronte), vi permetterà di estrapolare gli elementi multimediali sull'argomento che intenderete sviluppare, da youtube, google, flickr, google drive, dal vostro computer o dall'account Dropbox . Con un semplice drag&drop sposterete gli elementi multimediali nelle caselle a sinistra dello schermo.

Ci vogliono davvero pochi secondi. Dopo che la vostra lezione sarà pronta, or literary draw nigh nell'esempio in foto, restano gli ultimi passaggi da fare: cliccando su SHARE posso avere direttamente il tie alla lezione, condivisibile immediatamente tramite google classroom, email, twitter, facebook, sink e persino QR Code. I ragazzi possono visualizzare la lezione, che siano o no registrati al sito.

Se gli alunni si registrano all'interno di Blendspace è possibile creare delle classi virtuali. Per farlo è molto semplice, basta inserire in un apposito spazio a destra della schermata principale (che abbiamo descritto più su) il livello di istruzione della classe e l'argomento di studio. Il sistema genererà un codice con cui inserire tutti gli studenti che, precedentemente, dovranno registrarsi come, appunto, studenti.

Cliccando su PLAY, una volta in classe, la lezione si svilupperà con gli elementi multimediali mostrati nello stesso ordine di inserimento. In basso propongo un altro tie che rimanda ad uno strumento simile, ma in lingua italiana, elaborato da Rai Scuola.

Il funzionamento è simile a quello appena descritto: Creare lezioni multimediali, o usare quelle altrui, in pochi minuti: è possibile, grazie a Rai Scuola Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Condividi su Pinterest Inserisci la tua packages per restare aggiornato sugli ultimi articoli del blog Trovate di seguito una raccolta di tie-in che rimandano a schemi guida per la compilazione dei giudizi sulle pagelle scolastiche . Essendo st... Di Elena Agostini, insegnante Li riconosci subito.

Sin dalla tenera età. Battono i piedi per terra, frignano in continuazion... Seguono verifiche selezionate sul blade attinenti agli argomenti di storia che, generalmente, si affrontano nella classe IV della scuola prim...

Seguono verifiche selezionate sul blade attinenti agli argomenti di storia che, generalmente, si affrontano nella classe V della scuola prima... Di seguito una serie di data point utili per le verify d'ingresso nella scuola primaria. Per ogni tie-in c'è la descrizione del rispettiv... Segnaliamo una nuova risorsa presente sul net sulla " didattica per competenze ", la nuova frontiera della progettazione e pratic...

Avete letto bene: trovate a vostra disposizione 999 libri di narrativa, in formato PDF da scaricare gratuitamente. Sono rinominati per a... Selezione di linkup che rimandano ad attività di accoglienza per la scuola primaria. Ad ogni connector corrisponde una breve descrizione tramite... L'enorme illusione che l'informatizzazione nelle nostre scuole risolva problemi che prima, apparentemente, non avevano soluzione v...

I seguenti Link rimandano a pagine contenenti materiale didattico selezionato per l'accoglienza e le show d'ingresso in tutte l...